pellegrinaggio_800

Pellegrinaggio

€30.00

14 disponibili

COD: NZ5 Categoria: Etichetta

Descrizione prodotto

Savitri Devi

PELLEGRINAGGIO

 Thule Italia Editrice, novembre 2016

Pagine: 360

ISBN: 978-88-97691-41-9

 «C’è una cosa che molti Tedeschi (e in pratica tutti i non Tedeschi) sembrano dimenticare, quando si avventurano in pronostici riguardanti l’evoluzione dell’Occidente, e cioè il fatto che il Nazionalsocialismo è infinitamente qualcosa di superiore rispetto a un mero credo politico,

il fatto che questo è un modo di vivere, una fede, nel senso più vero della parola — si potrebbe dire una religione, per quanto possa sembrare differente, a prima vista, da qualsiasi sistema esistente così indicato nel linguaggio corrente. Le religioni non sono facili da sradicare come lo sono i credi politici: E una religione che esprime, sia nella vita collettiva — “politica” — sia in quella individuale (vedendo la vita come un insieme organico) le aspirazioni ultime della frangia più nobile dell’umanità, non può mai essere sradicata.

E questa storia della mia visita ai numerosi luoghi legati alla nascita, alla crescita e alla persecuzione del nostro Movimento, e questi episodi della mia vita in Germania sottolineano semplicemente ancora una volta, in modo chiaro come non mai, che nulla ci potrà mai “denazificare”. Mentre il titolo apparentemente strano — “Pellegrinaggio” —, che ho dato a questo, libro illustra, il più accuratamente possibile secondo l’umano linguaggio, il mio sentimento verso la Germania, la mia casa spirituale.

“Adolf Hitler fece assurgere la Germania allo status di Terra santa agli occhi di ogni buon Ariano del mondo”. Ho scritto queste parole in altri miei libri. E queste non erano — e non sono — una metafora, ma l’espressione più sincera della verità che io provo nel profondo del mio cuore. E ho visitato questi luoghi per sempre famosi: Linz, Leonding, Braunau am Inn, Berchtesgaden, Obersalzberg, Monaco, Landsberg am Lech, Norimberga (giusto per menzionare i principali) non per la loro naturale bellezza, né per la loro importanza agli occhi di uno studente di storia, ma con l’animo pio — come un vero cristiano visita Betlemme, Nazareth e Gerusalemme; come un devoto maomettano si reca alla Mecca o a Medina dai luoghi più lontani della Terra. Li ho visitati soltanto perché sono, per me, — per noi — dei luoghi sacri; parti di una Terra santa, inseparabili dai primi momenti temporali di quella moderna forma della perenne Religione della Vita: la Fede in Hitler, la mia fede — la nostra fede».

Savitri Devi Mukherji