Ultime uscite:

 

La Thule Italia Editrice nasce nel novembre del 2007 per far conoscere al pubblico italiano un libro: La Fortezza di Heinrich Himmler. Un’opera in tedesco – fino ad allora tradotta solo in lingua inglese – che poneva nella giusta luce il castello di Wewelsburg, liberandolo così da quella cappa opprimente e tetra che, grazie al concorso di molti, lo aveva avvolto sin dal dopoguerra.
Questa scommessa editoriale aveva comunque un’origine: l’Associazione culturale Thule Italia che da molti più anni si occupava, tra i suoi molteplici interessi, di Storia.
Inoltre, ritenendo primario uno studio sul territorio, originò subito dopo la collana “Orme del Terzo Reich” che con i suoi volumi su Berlino e Monaco ha voluto condurre il Lettore attraverso un percorso attentamente studiato storicamente e architettonicamente.
Ma ciò non era sufficiente. Il panorama editoriale italiano – e in parte seppur minore quello estero – mancava di libri che traessero origine dalle fonti documentali originali, mentre spopolavano (e spopolano) gli opinionisti sul Terzo Reich. Sorse così nel 2010, grazie alla collaborazione di Maurizio Rossi e di Luca Leonello Rimbotti, la collana “Percorsi della Weltanschauung”. Ancora una volta un percorso ma, questa volta, da fare in uno studio o seduti comodamente in poltrona, in compagnia dei documenti originali dell’epoca tradotti per la prima volta in italiano.
Altre tre collane completano il panorama editoriale della Thule Italia: “Romanticismo d’acciaio”, inaugurato con il romanzo scritto da Joseph Goebbels, la collana “Alpha” apertasi con il volume di Wilson sullo Svastica e “Neu Zeit”, ovvero comprendente gli scritti pubblicati dopo il 1945 (dove spicca la figura di Savitri Devi).

L’Editore
Marco Linguardo