Il Mito del XX secolo. Libri II e III. Alfred Rosenberg

30.00

34 disponibili

COD: 0011 Categoria:

Descrizione

Il Mito del XX secolo. Libri II e III

Collana: Percorsi della Weltanschauung

pagine: 312, formato: A5

ISBN 978 – 88 – 9769 – 10 – 0 -6

Nota: Il libro I è presente in questo portale nella categoria “Monografici della Thule Italia”

Indice e prefazione: Mito del XX secolo vol. II e III

Introduzione di Luca Leonello Rimbotti

Dalla quarta di copertina del curatore della collana Maurizio Rossi: ….«Non poteva mancare in questa collana il capolavoro politico-ideologico di Alfred Rosenberg, il più autorevole esponente della filosofia nazionalsocialista, che rese nota la sua interpretazione della Storia intesa come sviluppo di lotte razziali in maniera sistematica e completa con la sua opera più importante, “Il Mito del XX secolo. Una valutazione delle battaglie spirituali del nostro tempo”.
Un classico del pensiero politico europeo, finalmente a disposizione dei lettori con questa edizione, completa e integrale, che va a integrare la prima parte già pubblicata dall’Associazione Culturale Thule Italia.
L’opera apparve per la prima volta nel 1930 incontrando subito un’enorme popolarità e numerose ristampe, giungendo nel 1945 a una tiratura complessiva di ben oltre un milione di copie.
Un successo che non mancherà di suscitare accese polemiche e oscurantiste contrapposizioni, come nel caso della Chiesa cattolica che condannò l’opera inserendola nell’indice dei libri proibiti. La lettura de “Il Mito del XX secolo” è quindi indispensabile per comprendere appieno il significato della Weltanschauung del Nazionalsocialismo.
Alfred Rosenberg non sarà soltanto un brillante intellettuale e un rigoroso dottrinario, ma anche un instancabile animatore degli apparati politici e culturali del Terzo Reich.
Nel 1930, verrà incaricato di rappresentare il NSDAP presso l’ufficio degli affari esteri del Reichstag; successivamente, nel 1933, sarà posto alla guida del dipartimento di politica estera del NSDAP, per poi ricevere, nel 1934, da Adolf Hitler, la prestigiosa nomina di “Incaricato del Führer per il controllo di tutta la formazione ed educazione spirituale e ideologica del NSDAP”, e in questa veste darà vita al Nationalsozialistische Monatshefte, la principale rivista ideologica del Partito.
Attraverso la riscoperta del mito del sangue, il mito del XX secolo, si manifestava l’interesse principale di Alfred Rosenberg che era rivolto a un nuovo ordine dei valori e alla promozione di una superiore cultura germanica ed europea, viste come il riflesso di un ancestrale retaggio nordico-ario, in tutte le sue manifestazioni creative, così come nell’arte, nella politica, nella filosofia, nell’etica e infine anche nella spiritualità.
Manifestazioni che dovevano essere sempre in ordine con le originarie verità organiche espresse dalla stirpe e dalla razza e quindi ricondotte al servizio dell’autentico carattere popolare vincolato alla nobiltà del sangue, all’onore nazionale e al culto degli antenati.
Una matura coscienza razziale coniugata con il nuovo socialismo popolare del Terzo Reich che aveva eletto la vanga tedesca come suo simbolo».

disponibilita: immediata

spedizione: 24-48h

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.